È un Emma Bonino emozionata, ma che non perde il suo sempreverde piglio, quella che stamane ha ricevuto presso l’università fiamminga di Bruxelles una laurea ad honorem per – si legge nel documento di conferimento – “il suo impegno a favore di migranti e rifugiati“.

Bonino: “attenzione agli stereotipi”

Una cerimonia intensa al pari della lectio magistralis tenuta dall’ex Ministra degli Esteri, la quale ha ammonito senza mezzi termini chi pecca nel sottovalutare l’evoluzione delle dinamiche di intolleranza. La bi-dottoressa (una prima l’aurea l’aveva già ottenuta in Lingue nel 1972) nel suo discorso ha fatto presente che bisogna prestare “attenzione agli stereotipi verso i migranti perché si inizia con un piccolo passo di intolleranza e poi non la si può più fermare. Si inizia dai migranti, poi si passa agli omosessuali, agli ebrei: è qualcosa che abbiamo già visto.”

Bartolo: in Italia tanta cattiva informazione

Vista la natura del conferimento, l’università ha voluto rendere omaggio anche agli abitanti di Lampedusa, i primi in Italia (e spesso anche in Europa) a dover fronteggiare i drammatici momenti che coinvolgono lo sbarco dei migranti nelle terre del Vecchio continente.

A rappresentarli, e quindi a ritirare l’onorificenza, c’era Pietro Bartolo, dottore divenuto celebre grazie al documentario Fuocoammare di Ginafranco Rosi per la sua instancabile opera di soccorso e assistenza a chi si imbatte nei viaggi della speranza.

Non si definisce un eroe Bartolo, anzi ammette di dover respingere l’etichetta perché “ciò che faccio dovrebbe essere la normalità”. Uno dei momenti più toccanti della cerimonia è stato proprio quello in cui Bartolo ha proiettato immagini e video di migranti sfigurati in Libia o annegati nel mediterraneo, e lo ha fatto senza lesinare una certa dose di polemica nei confronti del nostro paese. Sono “immagini che in Italia non si vedono”, ha sentenziato, ammettendo però che “non ci sono persone cattive, ma persone cattivamente informate. Ci sono giornalisti che bombardano con bugie, io li chiamo terroristi mediatici, perché creano paura tra le persone.”

 

 

Garcinia Cambogia dimagrisce

LEAVE A REPLY