Era nell’aria già da qualche tempo (la politica antievasione dell’UE contro i colossi del web è cosa ormai nota ai più), ma ora sembra arrivata la data della resa dei conti. Letteralmente.

Secondo l’UE il tax ruling fu aiuto di Stato

Secondo il Financial Time, infatti, domani dall’Unione Europea dovrebbe partire la notifica nei confronti di Amazon di restituire al Lussemburgo un’ingente somma di denaro non versata durante quest’ultimo decennio. Ad onor di cronaca, va detto che la multinazionale di Seattle non ha agito in piena illegalità: dal 2003 infatti queste corporazioni possono usufruire del cosidetto “tax ruling” una misura istituita in un momento storico del tutto avulso da quello contemporaneo e che ora secondo l’Unione non avrebbe più ragione di esistere, o andrebbe quantomeno rivisto.

Viste le modalità della faccenda, il tax ruling in questo caso si identificherebbe come un vero e proprio aiuto di Stato, pratica proibita dalle politiche UE. Pertanto, a meno di clamorosi ribaltoni dell’ultima ora, domani Amazon riceverà una parcella salatissima, che dovrà pagare se vuole continuare a fare affari in Europa e che dovrebbe ammontare a circa 400 milioni di euro.

Nel 2016 il caso Apple-Irlanda

Il caso Amazon-Lussemburgo si basa su un clamoroso precedente, quello che ha visto l’Irlanda ottenere, nel 2016, l’autorizzazione a chiedere ad Apple ben 13 miliardi di tasse inevase.

Diverse però sono le ragioni che caratterizzano le due circostanze. Se nel caso irlandese si trattava di uno Stato che riteneva di aver subito un danno, qui secondo Bruxelles il Lussemburgo avrebbe volontariamente ricorso al tax ruling per garantirsi prezzi di trasferimento di prodotti fra le filiali lussemburghesi e quelle della casa madre non in linea con gli attuali valori di mercato.

Da questo punto di vista, il Lussemburgo si ritroverebbe “costretto” a vedersi coattamente restituiti i 400 milioni “scontati” ad Amazon, sebbene lo stesso stato potrebbe andare in contro a sanzioni da parte dell’UE per aver condotto una politica di accordi economici non poprriamente trasparente.

Garcinia Cambogia dimagrisce

LEAVE A REPLY