Cinque milioni di euro di multa. Il massimo per edittale arrivato a Trenitalia dall’Antitrust: la compagnia di trasporti è accusata di aver occultato dai sistemi di prenotazione i convogli regionali, in genere meno costosi rispetto alle soluzioni Intecity o Frecce proposte.

La strategia messa in atto da Trenitalia riguardava il sito internet, l’app e perfino le biglietterie automatiche collocate all’interno delle stazioni.

L’Antitrust ha scoperto la scorrettezza notando che nella home page del sito comparivano tre opzioni di ricerca: “Tutti i treni”, “Frecce” e “Regionali”.

La selezione di “Tutti i treni” è stata, dal 2015, la metodologia di ricerca più usata dai viaggiatori, ma proprio selezionando questa alternativa la piattaforma mostrava esclusivamente treni veloci, nascondendo i più economici treni regionali.

Il Garante ha evidenziato come la poca trasparenza abbia alterato le scelte dei consumatori, cui non sono stati volontariamente proposti convogli perfettamente sostitutivi delle Frecce e degli Intercity.

Codacons e Federconsumatori hanno allora inviato segnalazioni rispettivamente all’Antitrust e all’Autorità della Concorrenza e del Mercato; proprio l’Autorità ha imposto a Trenitalia la pubblicazione di una rettifica su tutti i sistemi di prenotazione per informare i consumatori sulle motivazioni che hanno condotto alla sanzione.

L’associazione dei consumatori chiede inoltre un rimborso sotto forma di sconti a tempo determinato, dal momento che già da anni si era reso evidente l’occultamento dei biglietti più economici.

La società tenta di difendersi sostenendo di aver sempre messo al centro dei suoi interessi il cliente: il motore di ricerca avrebbe selezionato le tratte più brevi, ma senza alcun intento distorsivo.

Secondo i regolamenti di settore, però, il cliente deve poter scegliere tra tutte le alternative esistenti, come del resto l’opzione “Tutti i treni” promette dal nome.

Ora però Trenitalia ha provveduto ad abolire la dicitura sostituendola con “Principali soluzioni“, prevenendo critiche e sanzioni future con la sottolineatura, già nella formula, che non verranno incluse tutte le soluzioni di viaggio.

 

Garcinia Cambogia dimagrisce