Proteste in Cile, manifestante schiacciato

0
89
epaselect epa08084343 A demonstrator kicks a tear gas canister during an anti-government protest at Plaza Italia in Santiago, Chile, 20 December 2019. Chile has been witnessing a wave of protests against social inequality since October 2019 when the government announced a price rise in metro tickets. EPA/ELVIS GONZALEZ

Dopo ore di false notizie, dichiarazioni false da parte di politici e Generali della Polizia cilena, arriva oggi la conferma ufficiale grazie ad un video di un passante: uno dei partecipanti alla protesta non pacifica del popolo cileno contro l’attuale Governo, è stato schiacciato da due camionette dei Carabineros, l’equivalente della nostra polizia italiana.

Sono mesi ormai che tutte le piazze principali della capitale cilena, Lima, sono riempite da manifestanti in totale protesta contro la politica attuata dal attuale Governo cileno, con a capo Sebastián Piñera.
Come ogni manifestazione di protesta però, anche queste cilene sono sfociate molto spesso nella violenza e come spesso accade è iniziata molte volte una vera e propria guerriglia tra manifestanti e la Polizia cilena, ovvero i Carabineros.
Fino ad oggi eccezion fatta per qualche ferito lieve e tanto spavento, nulla di grave era successo negli scontri. Ma, durante gli scontri di Venerdì in Plaza Italia, al centro della Capitale Lima, è successo l’intollerabile.
Durante gli attimi più concitati delle guerriglia, uno dei manifestanti è stato affiancato da 2 camionette dei Carabineros che si sono avvicinate fra loro schiacciando il pover uomo fra di loro lasciandolo a terra sofferente.
Per fortuna l’uomo è stato prontamente aiutato e soccorso dagli altri manifestanti grazie ai quali si è evitato il peggio. L’uomo è ora ricoverato in terapia intensiva anche se, secondo i media cileni, avrebbe riportato una frattura al bacino e qualche altra frattura meno importante.

A fare scalpore però, oltre che la mossa azzardata dei Carabineros, è stato l’insabbiamento che hanno provato ad effettuare politici e Carabineros. Infatti, nonostante il fatto sia accaduto venerdì mattina, solo dopo 24 ore il Cile ed il Mondo intero sono venuti a conoscenza del fatto, non tramite canali ufficiali governativi ma tramite un semplice ed inequivocabile video fatto da un passante trovatosi sul luogo.