Si riaccendono nuove questione tra Apple e Ue.

0
24

Si riaccendono nuovamente le questioni tra Apple e Ue, ma stavolta i soggetti non sono dati o multe che Bruxelles ha inflitto ai giganti della Silicon Valley. Si tratta di una questione legata ai caricabatteria.

Da anni Ue sta cercando di portare avanti i lavori per avere uno standard comune di caricabatterie, sia per quanto riguarda gli smartphone ma anche per quanto riguarda tablet o altri dispositivi. Attualmente le tipologie più usate sono tre:micro USB, USB-C e lightning. Il primo riguarda principalmente tutti i dispositivi con sistema operativo android, il secondo Usb-c è lo standard che sta man mano rimpiazzando quello micro Usb e infine troviamo quello lightning è il connettore usato da Apple a partire dal 2012.

Il progetto di standardizzazione ha come obiettivo quello di ridurre i rifiuti elettronici (che stando ai dati dovrebbero crescere fino a superare i 12 milioni di tonnellate entro il 2020). A tal proposito il vice presidente della commissione per il mercato interno del Parlamento europeo, Roza Thun, che è semplicemente inaccettabile tutta questa quantità di cavi e caricabatterie prodotti. La soluzione è quella di adottare l’omogeneità tra tutti i caricabatterie cosi nessuno avrebbe più il timore di dimenticare il caricabatterie a casa poichè ha un dispositivo Apple o un dispositivo Android. Questa soluzione attualmente è ancora lontana perchè come sappiamo per Android ci sono i micro Usb mentre per IPhone quelli lightning e via dicendo.

Nel mirino il colosso di Silicon Valley che sembra non voler aderire a questa standardizzazione affermando in una nota: «Crediamo che una regolamentazione che costringa alla conformità attraverso il tipo di connettore in tutti gli smartphone soffochi l’innovazione piuttosto che incoraggiarla, e danneggi i consumatori europei e l’economia nel suo complesso» .

Attualmente lo standard più performante è quello Usb-c che ha dimostrato essere superiore in termini di ricarica ma anche sotto l’aspetto estetico. Sta di fatto che Apple negli ultimi 7 anni ha però prodotto oltre un miliardo di device con connettore lightning, e rimpiazzare questa gran mole di dispositivi non sarà affatto facile. Intanto il lavoro da parte dell’Ue continua anche se sembra essere ancora molto lunga la strada per una standard comune per tutti.