Coronavirus, tutto ciò che c’è da sapere

0
220

Ormai la paura per questo virus che arriva dalla Cina si diffonde sempre di più ma nonostante se ne parli ovunque, non tutti sanno in realtà di che cosa si tratta quindi cercheremo di capire alcune cose che riguardano questo virus.

Innanzitutto capiamo per quanto tempo può rimanere in incubazione il Coronavirus.
Ma Xiaowei, ministro della sanità in Cina, ha specificato che le tempistiche di incubazione non sono precise ma variano dai due ai quattordici giorni.  Ciò però non significa che esso non sia contagioso anche durante il periodo di incubazione, infatti uno studio ha dimostrato che il virus potrebbe essere trasmetto anche da persone che hanno l’infezione ma non presentano sintomi.
Inoltre vi è una grande somiglianza con il virus della Sars (Severe Acute Respiratori Syndrome) che arrivò in Cina nel 2002.
La ricerca ha dimostrato che vi è una somiglianza del 79,5% tra i due virus infatti tutti e due i tipi aggrediscono il sistema respiratorio dell’umano.
Nonostante questo però ci sono comunque delle differenze come ad esempio il corona virus che non crea un alto rischio di trasmissione ai medici interni agli ospedali. Inoltre ricordiamo che nel 2002, con la Sars, ci furono più di ottocento morti mentre per il corona virus, al momento, se ne contano una quarantina.

La domanda che si pongono tutti ad oggi è ‘il virus è letale?
Innanzitutto bisogna dire che il virus non è letale nella maggior parte dei casi in quanto quasi tutti i contagiati sono sopravvissuti  ma comunque il pericolo non è del tutto nullo e quindi bisogna sempre prestare la massima attenzione ad eventuali sintomi. I dati sono ancora in gran parte provvisori ma comunque c’è un 3% di possibilità di non salvarsi in quanto su cento infetti in media tre sono deceduti. Mentre il 15% riporta gravi danni ai polmoni.