E’ vero che i dolci fanno venire i brufoli? Ecco la verità

0
464
Frustrated young woman squeezing acne

I brufoli sono i nemici numero uno soprattutto durante l’età adolescenziale e molte sono le domande che si pongono i ragazzi su quali alimenti possono provocare la fuoriuscita dell’acne. Una delle più frequenti è la seguente: “E’vero che i dolci fanno venire i brufoli?”. In questo articolo spiegheremo la verità sui brufoli e quali alimenti contribuiscono alla loro formazione.

I motivi della comparsa dei brufoli

Spieghiamo subito che la comparsa dei brufoli è dovuta a molteplici fattori come dimostrato da alcuni studi pubblicati sull’American Journal of Nutrition. Questi studi hanno determinato che i brufoli compaiono per fattori ormonali, stress, clima umido, l’utilizzo di cosmetici oleosi o aggressivi, il fumo di sigaretta ed un’alimentazione squilibrata, quindi non vi è nessun collegamento diretto tra il consumo di dolci e i brufoli, anche se proprio gli alimenti molto zuccherosi e raffinati contribuiscono seppur in minima parte alla fuoriuscita dei fastidiosi punti sulla pelle.

Attenzione ad alcuni alimenti

Restando sul tema alimenti collegati ai brufoli, va comunque prestata molta attenzione ad alcuni cibi che possono contribuire alla formazione dei brufoli. Gli alimenti alla quale bisogna prestare attenzione sono quelli ricchi di carboidrati raffinati, perchè aumentano in modo massiccio la concentrazione di glucosio nel sangue che fanno impennare l’ormone dell’insulina.

Gli alimenti che vanno limitati per prevenire in parte la presenza dei brufoli sono: zucchero bianco e alimenti contenenti zucchero o sciroppo di glucosio; bevande zuccherate e bibite gassate; nespole, datteri, carote cotte; patate, specialmente fritte e proprio i dolci.

I dolci fanno venire i brufoli se mangiati in grosse quantità

I dolci come tutti gli altri alimenti elencati nel paragrafo precedente, contribuiscono alla formazione dei brufoli se mangiati in grosse quantità, quindi non vanno eliminati del tutto dalla nostra alimentazione, ma bisogna consumarli con parsimonia ed al massimo un paio di volte a settimana in piccole porzioni.

Logicamente è molto importante seguire un’alimentazione sana e non solo diminuire il consumo di dolce per prevenire l’acne, e come già accennato bisogna sempre fare i conti anche con molti altri fattori che sono determinanti per la fuoriuscita dei brufoli stessi.

I cibi che contrastano i brufoli

Ci sono anche cibi che contrastano i brufoli e questo è stato sempre affermato dagli studi effettuati, quindi nell’alimentazione è preferibile consumare in quantità importanti cereali integrali, legumi e verdure, e più in generale preferire alimenti a basso indice glicemico come zucchine, carote crude, pesche, prugne, albicocche, tofu, soia, crusca, avena, piselli, ceci, fagioli, noci, nocciole, latte d’avena e di soia. Questi sono alimenti nemici dei brufoli, ma da soli comunque non bastano alla lotta all’acne.