Cosa succede se mangi riso riscaldato? Ecco la verità

0
874

Il riso scaldato può diventare rischioso per la salute se non si seguono alcune regole fondamentali dopo averlo cucinato, infatti dopo la cottura non può restare a riposo per più di un’ora al di fuori del frigorifero, perchè più tempo resta a temperatura ambiente e maggiore è la probabilità che ricompaiano nel riso le spore di Bacillus cereus, un batterio contenuto quando questo alimento è crudo e soprattutto molto dannoso per la salute, perchè capace di provocare una forte intossicazione alimentare che si mostra sotto forma di forte diarrea e vomito.

Come mangiare il riso riscaldato senza rischi per la salute

La migliore soluzione per mangiare il riso in tutta tranquillità è quella di consumarlo subito dopo la cottura e quindi senza lasciarlo a riposare, se invece qualche membro della famiglia non è casa all’ora del pasto e quindi il riso bisogna conservarlo per poi riscaldarlo, allora la migliore soluzione è quella di conservarlo in frigo dopo che si sia raffreddato senza che questi superi la soglia di sicurezza di un’ora a temperatura ambiente. Va inoltre ricordato che il riso va consumato entro il giorno dopo la cottura e non va mai riscaldato più di una volta.

Ecco cosa succede se il riso viene riscaldato nel forno a microonde

Il riso quando viene riscaldato può eliminare tutti i batteri solo se la cottura avviene in modo omogeneo e ad alte temperature, quindi il riso non va semplicemente messo nel forno, ma va di tanto in tanto mescolato per permettere al forno di riscaldarlo nel migliore dei modi in tutti i punti del recipiente.

Massima attenzione al riso anche quando si è al ristorante, bisogna essere certi che la pietanza venga cucinata al momento, perchè spesso nelle grandi cucine dei ristoranti vengono preparati grossi quantitativi di riso che solo in un secondo momento vengono poi riscaldati e non si può mai essere certi di quanto sia stato il tempo che il riso sia rimasto fuori dal frigorifero.

I batteri del riso

Come anticipato il riso crudo contiene alcuni batteri che si possono riprodurre se questo alimenta resta per più di un’ora a temperatura ambiente dopo la cottura. Il Bacillus Cereus è un microrganismo le cui spore producono una tossina responsabile di gastroenteriti, coliche, nausea, vomito ed è anche quello più presente del riso, ma non è l’unico, perchè possiamo trovare anche il bacillo che si moltiplica quando il riso viene lasciato per lungo tempo a raffreddare a temperatura ambiente.