Mangiare salsiccia due volte a settimana fa bene? Ecco la verità

0
792

La salsiccia è tra gli insaccati più amati e consumati in Italia, perchè il suo sapore unico e i tanti modi per poterlo cucinare lo rendono tra i preferiti nelle nostre cucine. La salsiccia è anche un alimento di compagnia, infatti è usatissimo per grigliate tra amici, si cucina quando si decide di trascorrere una giornata all’aperto ed anche nei fast-food è l’alimento più richiesto come ripieno dei panini. Ma mangiare spesso salsiccia non è certo un’abitudine salutare e vi spieghiamo il perchè e quante salsicce invece andrebbero mangiate in una settimana.

I rischi di mangiare troppo spesso la salsiccia

Secondo alcuni studi effettuati in Svizzera coloro che consumano più di 40 grammi di salsiccia al giorno hanno una durata di vita minore, perchè è molto più elevato il rischio di contrarre malattie cardiovascolari e tumori. Anche questi studi come tutti gli altri fatti sugli alimenti mettono quindi in risalto la quantità del cibo consumato.

Mangiare salsiccia due volte a settimana fa bene?

La salsiccia è uno degli alimenti che come la stragrande maggioranza di carne lavorata va mangiata con molta attenzione. Il suo consumo in quantità eccessive può creare seri danni alla salute, ma mangiarne due a settimana di certo non può provocare alcun tipo di problema, magari è comunque sempre meglio non accompagnarla ad altri cibi grassi e dall’alto contenuto di sale.

Mangiare salsiccia in gravidanza

La salsiccia può essere tranquillamente mangiata anche in gravidanza a condizione che sia quella fresca e che venga cotta alla giusta temperatura e nel modo opportuno. Non deve essere ne cruda al centro ne deve avere succhi all’interno. Il miglior modo per avere una cottura ideale della salsiccia è quello di tagliarla a metà in senso verticale, oppure forando la sua superficie con piccole punzecchiature con la forchetta. Assolutamente da evitare in gravidanza, invece, sono le salsicce fritte, le affumicate e quelle secche non cotte.

Come si può stagionare la salsiccia fresca

Esistono due metodi per stagionare la salsiccia e renderla buona al palato. Il primo metodo consiste nell’appendere su una trave di legno la salsiccia legata con uno spago. Occorre posizionarla in un luogo fresco ed asciutto, lontano dall’umidità che potrebbe creare la pericolosa muffa. Dopo circa 20-25 giorni la salsiccia sarà pronta per essere mangiata. Il secondo metodo per la stagionatura invece, è molto più casalingo. Consiste nell’avvolgere intorno alla salsiccia un tovagliolo di carta o nel riporre la salsiccia in un sacchetto di carta che successivamente bisognerà stringere però in modo fitto intorno ad essa.