Quanto olio mangiare per stare bene? Ecco la verità

0
1351

Sull’olio ed il suo utilizzo esistono da sempre teorie contrapposte, infatti c’è chi afferma che faccia molto bene e chi sostiene che meno si consuma e più ne giova la salute. Il dato di fatto certo è che l’olio extravergine d’oliva è un alimento ricco di sostanze nutritive necessarie per il corretto funzionamento della salute. Quanto olio mangiare per stare bene? Questa è la domanda che quasi tutti si pongono e che in questo articolo proveremo a spiegare.

Le proprietà dell’olio

L’olio extravergine di oliva è ricco di omega 3 e omega 6, gli acidi grassi essenziali per il corpo umano, perché si tratta di grassi insaturi molto preziosi per il benessere dell’organismo. In più è ricco di antiossidanti, i quali proteggono l’organismo dagli attacchi dei radicali liberi, che causano l’invecchiamento delle cellule. L’olio è anche ricco di vitamine, le quali sono tutte salutari per l’organismo.

Al contrario di quanto si possa pensare, l’olio è uno dei miglior condimenti per le diete, perchè favorisce il metabolismo. I grassi contenuti nell’olio, possiedono un effetto anti insulina e se è vero che l’insulina è l’ormone che fa depositare il grasso a livello addominale, evidente il beneficio che l’olio apporta a chi vuole perdere peso.

L’olio serve anche per assorbire al meglio le sostanze contenute negli altri alimenti, inoltre aiuta la funzionalità del fegato, riduce il senso di gonfiore e combatte problemi come la stipsi e l’intestino pigro.

Quanto olio mangiare per stare bene?

Prima di tutto va spiegato che l’olio consumato crudo apporta maggiori benefici all’organismo, mentre se si desidera usarlo cotto bisogna fare attenzione al grado di cottura, perchè se esso viene cuocere al di sopra dei 180 gradi produce la acroleina che è una sostanza cancerogena.

Studi e ricerche hanno sottolineato che l’olio extravergine di oliva può essere consumato tutti i giorni, ma affinché apporti tutti i benefici prima citati, deve essere assunto in determinate quantità. I ricercatori parlano di 40 grammi al giorno, l’equivalente di circa 4 cucchiai di olio al giorno.