Google: Stop alle pubblicità sulle mascherine.

0
187

In seguito all’emergenza Coronavirus, Google sulle orme di Facebook, ha temporaneamente messo al bando tutti gli annunci pubblicitari che circolano in rete, relativi alle mascherine che si sono profilate online con prezzi esorbitanti.
“Per un eccesso di cautela, abbiamo deciso di vietare temporaneamente tutti gli annunci di maschere mediche per il viso, “Stiamo monitorando attivamente la situazione e continueremo ad agire nel modo necessario per proteggere gli utenti”. Queste è quanto affermato da un portavoce di Google alla Cnbc.

Ha successivamente dichiarato che, per far sparire dalla rete tutti gli annunci delle mascherine, serviranno alcuni giorni. Mentre per altri articoli, che possono essere considerati come “articoli sciacalli”, Google ha affermato che sta lavorando anche per valutare se il divieto debba applicarsi anche ad altri prodotti, oltre alle mascherine.
La caccia alle mascherine, nei giorni scorsi,si è profilata anche sui social più utilizzati al mondo, Facebook e Instagram sono stati terreno di caccia per tutti gli utenti alla ricerca disperata delle mascherine e gel disinfettanti. Per quanto riguarda la gestione dei prodotti della società di Menlo Park è stata annunciata dal suo direttore Rob Leathern che ha sottolineato la misura di contenimento per porre freno a questo sciacallaggio da parte di alcune persone a scapito della già tragica situazione d’emergenza che il nostro paese sta affrontando. Sembra che anche nelle situazioni più tragiche, alcuni utenti, cercano sempre di guadagnare a scapito del prossimo non considerando la difficile situazione che si sta vivendo.

Confidiamo nella serietà di queste grandi aziende, come la stessa Google, che è già al lavoro per rimuovere tutte le pubblicità relativi a tale articoli, anche per evitare un panico generale che,soprattutto in rete, si è profilato ed ha colpito in modo evidente tutte le persone meno spiccanti sul settore delle interconnessione via web. Nel frattempo si spera che questa situazione, finisca presto senza come meno vittime possibile.